Asiago Fresco

L’Asiago Fresco è un formaggio dal gusto giovane e dal sapore di latte appena munto, si scioglie in bocca liberando una nota dolce e lievemente acidula.

Valori Nutrizionali

La digeribilità, l’appetibilità, la presenza di fermenti lattici vivi sono qualità apprezzate dai nutrizionisti che propongono l’Asiago Fresco per una corretta e sana alimentazione.

Valori Nutrizionali Asiago Fresco per 100 gr.
Energia: Lipidi: Proteine: Carboidrati:
368 Kcal -1526,5 Kj 30% 24,5% assenti
Minerali: NaCl: Vitamine: Colesterolo:
Ca 700 mg, P 500 mg, Fe tracce 1,7% A 150 µg - B1, B2, PP, tracce 85 mg
Caratteristiche Fisiche
Stagionatura: Dimensione: Crosta: Forma:
almeno 20 giorni diam. 30-40cm
alt. 11-15cm
sottile ed elastica cilindrica a scalzo dritto o leggermente convesso; facce piane o quasi piane
Peso: Pasta: Sapore:  
11 - 15 Kg occhiatura marcata e irregolare, colore bianco o leggermente paglierino delicato e gradevole  
LO RICONOSCI ALLA VISTA
LO RICONOSCI ALLA VISTA

Presenta la marchiatura Asiago sul bordo della forma.

LO RICONOSCI AL TATTO
LO RICONOSCI AL TATTO

E’ morbido come il pan di Spagna ed elastico.

LO RICONOSCI ALL’OLFATTO
LO RICONOSCI ALL’OLFATTO

I profumi richiamano lo yogurt e il burro.

LO RICONOSCI AL GUSTO
LO RICONOSCI AL GUSTO

Ha un gusto delicato e gradevole.


COME SI PRODUCE IL FRESCO

TRASFORMAZIONE DEL LATTE
TRASFORMAZIONE DEL LATTE

Il formaggio Asiago Fresco DOP si ottiene dalla trasformazione casearia del latte vaccino intero. Il latte posto in caldaia coagula grazie a un enzima di origine bovina, il caglio, ad una temperatura compresa tra 35 e 40°C, dando corpo alla cagliata.

TAGLIO DELLA CAGLIATA
TAGLIO DELLA CAGLIATA

La lira è lo strumento che si utilizza per tagliare la cagliata, processo che continua fino a raggiungere granuli di dimensioni simili a quelle di una noce.

SEMICOTTURA
SEMICOTTURA

Nella fase di semicottura, la cagliata viene portata ad una temperatura di circa 44°C. Finita questa fase, la cagliata viene estratta dalla caldaia e messa sul banco di lavorazione.

TAGLIO DELLA PASTA
TAGLIO DELLA PASTA

La pasta, sul banco di lavorazione, viene tagliata ripetutamente, fatta asciugare, salata in pasta e rivoltata. Queste fasi, a volte, sono automatizzate con l’impiego di impianti di lavorazione “in continuo”.

PORZIONATURA
PORZIONATURA

Si passa alle fasi di porzionatura, messa in stampo, applicazione sulla forma ancora calda delle placchette di caseina numerate progressivamente che identificano ogni forma.

PRESSATURA E MESSA IN FASCERA
PRESSATURA E MESSA IN FASCERA

Le forme vengono pressate con torchi manuali o presse pneumatiche per alcune ore.

MARCHIATURA DI ORGINE
MARCHIATURA DI ORIGINE

Le forme così ottenute sono messe in fascere marchianti per imprimere sul bordo della forma il marchio della DOP Asiago.

FRESCURA E SALATURA
FRESCURA E SALATURA

Il formaggio viene tenuto almeno 2 giorni, in condizioni di temperatura (10 - 15°C) ed umidità (80 - 85%) controllate prima di completare la salatura a secco o in salamoia.

STAGIONATURA
STAGIONATURA

L’ultima fase nella preparazione è la stagionatura del formaggio Asiago Fresco, che deve essere di almeno 20 giorni ad una temperatura di circa 10 - 15°C e un’umidità dell’80 -85% e deve avvenire all’interno della zona d’origine.

Membro di Aicig e Orgin
Membro di Aicig e Origin.