Consorzio Asiago A Caseus Veneti vince l'Asiago DOP A Caseus Veneti vince l'Asiago DOP
08/10/2012

A Caseus Veneti vince l'Asiago DOP

Riflettori puntati sull’Asiago Dop  a Caseus Veneti,  il concorso regionale dei formaggi del Veneto  che si è svolto  il 6 e 7 ottobre, a Quinto di Valpantena (Verona), nella suggestiva  Villa Cà Vendri.  Quattro le categorie dedicate all’Asiago DOP: fresco, mezzano, vecchio e stravecchio. A conquistare il primo premio per  l’Asiago fresco, Lattebusche, per l’Asiago mezzano,  Latteria Sociale di Trissino, per la categoria  Asiago vecchio,  Latterie Vicentine e per l’Asiago stravecchio Latteria Soc. S. Antonio di Villaverla.  Piccoli e grandi produttori di ASIAGO DOP protagonisti in nome della qualità e dell’impegno, a Caseus Veneti, come ricorda  Mauro Chiaradia, direttore generale di Latterie Vicentine, primo premio per  l’Asiago vecchio, per il quale “la nostra  tradizione  è  fatta  di  formaggio  Asiago e partecipare al Caseus Veneti,  dove  sono  in  concorso oltre 350 formaggi da tutto il Veneto, e ricevere  un  riconoscimento  importante come il primo premio sul formaggio  Asiago  Vecchio  è  il coronamento del nostro quotidiano  impegno, dato   che  all’interno del  Consorzio  di  tutela rappresentiamo circa il 30% di questa Dop."  “Caseus Veneti -  gli fa eco Antonio Bortoli, direttore di Lattebusche, primo premio per  l’Asiago fresco - è  una grande  rassegna  delle produzioni venete  che conta su una giuria di alta professionalità.  Essere presenti, dunque, è  un’importante occasione e aver centrato con l’Asiago  DOP un  consenso così alto, ci fa molto piacere”. 
Il riconoscimento  a Caseus Veneti è un elemento di promozione, come ricorda, Franco Spinella, responsabile  amministrativo della Latteria Soc. S. Antonio di Villaverla, primo premio per l’Asiago stravecchio: “ la  presenza a incontri come  questo è un’occasione di visibilità per un prodotto di qualità come l’Asiago DOP  e i suoi produttori, da sfruttare al  meglio, nel nostro caso, nel  punto vendita. Ma anche un apprezzamento per il metodo di lavorazione che permette al  prodotto di raggiungere una così alta  qualità nella stagionatura.”
Da non dimenticare un aspetto a volte trascurato; il significato che il premio può assumere anche per chi, ogni giorno, lavora in un caseificio, come afferma  Franco Verlato, presidente  della Latteria Sociale di Trissino, primo premio per l’Asiago mezzano,  per il quale “vincere a  Caseus Veneti è anche un’occasione per dare soddisfazione ai giovani che lavorano  e un motivo d’orgoglio. Non a caso, quest’anno, il premio per il nostro Asiago mezzano l’ha ritirato uno dei nostri  giovani collaboratori. E’ un modo per  confermare il valore delle persone e una presa in carico, anche individuale, della qualità”.

Vieni a trovarci sui social, usa l’hashtag #AsiagoCheese
Loading...
BASEPATH:/var/www/asiagocheese/web/system/