Consorzio Asiago Sara Strazzabosco, “Malga Larici” Sara Strazzabosco, “Malga Larici”

Sara Strazzabosco, “Malga Larici”

"Il nostro lavoro è importantissimo per tutelare e preservare il patrimonio e l'equilibrio ambientale"

Sono Sara e lavoro a Malga Larici che si trova in una zona molto panoramica dell'Altopiano a 1625 m, punto di partenza per Cima Portule e altre camminate. Ho 22 anni e da 21 la mia famiglia è qui, tanto che la considero la mia seconda casa.


Con me lavora mio zio, che è il casaro, mia mamma e mio fratello, che sta ancora studiando e d'estate viene a darci una mano. Nella nostra malga produciamo solo Asiago Stagionato. Il mio preferito è l'Asiago Vecchio, perché mi piace sempre mangiarne qualche scaglia con miele o marmellata. A rendere speciale il nostro Asiago è il latte molto saporito e i piccoli “segreti” che usiamo per fare il formaggio: lavoriamo il latte a crudo e a legna, mescoliamo il latte a mano, senza l'uso dell'agitatore. Sono sempre vissuta in malga e mi occupo dell’agriturismo. Pensando al futuro, credo che l'allevatore debba reinventare il suo tradizionale ruolo, essere dinamico e proporre attività coinvolgenti che puntino alla soddisfazione del cliente. Il nostro lavoro è importantissimo per tutelare e preservare innanzitutto il patrimonio e l'equilibrio ambientale: se la malga è abitata si fa manutenzione dei boschi e dei pascoli ed evitiamo l'inselvatichimento. Inoltre le malghe sono un patrimonio culturale per la comunità. Stare in malga obiettivamente è impegnativo perché le giornate sono lunghe e non hai orari: capita sempre l'imprevisto, soprattutto con gli animali (che so, il parto di notte). Però mi piace e tutto quello che faccio con passione non mi pesa.

Vieni a trovarci sui social, usa l’hashtag #AsiagoCheese
Loading...